Questo sito utilizza i cookie. I cookie ci aiutano a garantirti un’esperienza di navigazione migliore. Questo sito utilizza, altresì, cookie di terze parti a fini di analisi

Per informazioni o per sapere come autorizzare, limitare o bloccare i cookie clicca sul link qui di seguito. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa

1. Informativa Cookies

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito con riferimento all’utilizzo dei cookie e al relativo trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Vai alla sezione Privacy per conoscere le politiche di sicurezza del nostro sito, il Titolare, l’elenco dei Responsabili dei trattamenti, le modalità del trattamento e i diritti agli interessati (ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003).

Al fine di offrire sempre la miglior navigazione possibile, il nostro sito utilizza i cookie proprietari e di “terze parti”.

Un cookie è un file di testo che viene memorizzato sul tuo terminale (desktop, tablet, smartphone, notebook), tramite il tuo browser, durante la navigazione.

Attraverso questi cookie il sito potrà ricordarsi di te e delle tue preferenze ogni volta che accederai allo stesso.

I cookie che utilizziamo sono suddivisi nelle seguenti categorie:

Categoria 1: Cookie Tecnici “Strettamente necessari”

I cookie tecnici permettono un agevole utilizzo del sito. In particolare, utilizziamo cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale fruizione del sito, ricordando, ad esempio, la preferenza linguistica durante la navigazione.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3. Se tuttavia, imposterai il tuo browser in modo da rifiutare tali cookie, alcuni servizi del sito potrebbero non essere visualizzati correttamente.

 

Categoria 2: Cookie Analytics “di terze parti”

Nel nostro sito utilizziamo cookie analytics “persistenti” di terze parti (google analytics) al fine di raccogliere, in modo anonimo, informazioni sull’utilizzo del sito. Tali cookie, funzionalmente assimilabili ai cookie tecnici, sono trattati in forma aggregata a fine di monitorare le aree del sito maggiormente visitate, il numero degli accessi ed, in generale, per ottenere statistiche anonime circa l’utilizzo del sito.

Puoi in ogni momento autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser secondo le modalità spiegate al punto 3.

Link all’informativa privacy e cookie per i cookie di google analytics:

-       Google (http://www.google.com/policies/privacy/)

2. Espressione del consenso

I cookie verranno utilizzati esclusivamente previo consenso dell’interessato. Per l’espressione del consenso è sufficiente continuare la navigazione del sito mediante, ad esempio, un click su un’altra sezione del medesimo portale.

3. I cookie e le impostazioni del tuo browser:

Qui di seguito, in ottemperanza al provvedimento del Garante della Privacy del 08.05.14, i link alle impostazioni dei singoli browser per poter autorizzare, limitare e disabilitare i cookie:

- Chrome

- Firefox

- Internet Explorer

- Opera

- Safari

Mercoledì, 21 Giugno 2017 12:54

Mock Trial – Tutela del format televisivo e prospettive di regolamentazione - sintesi

Vince il Format – ma sia benvenuta la concorrenza (lecita): Milalegal e Viacom Italia insieme per il Mock Trial alla Triennale

I Format Televisivi, se originali, creativi e dotati di compiutezza espressiva in Italia sono tutelati dal diritto d’autore, senza però riconoscere monopoli per interi “generi” di opere.   Così si sono pronunciati i giudici nel mock trial organizzato dallo Studio legale Milalegal, con l’emittente Viacom International Media Networks Italia mercoledì 21 giugno alla Triennale di Milano.

Abbiamo accolto con grande entusiasmo l’invito di Mila Legal per organizzare insieme questo mock trial una simulazione di un processo, che ci ha permesso di trattare in modo semplice e innovativo il problema della tutela legale del format tv” ha affermato Barnaba Costalonga, Senior Director of Business and Legal Affairs – Viacom International Media Networks Italia "Viacom, in quanto network globale, è da sempre impegnato nella tutela dei contenuti audiovisivi e ritiene che anche il format tv sia un asset essenziale per creare contenuti GLOCAL".

Dalla giornata è emerso che il mercato sembra ormai maturo per scrivere una regolamentazione condivisa che preveda una definizione di format che ne individui gli elementi essenziali e riconosca valore anche economico dei c.d. paper format, indipendentemente dall’avvenuta realizzazione di un’opera audiovisiva basata sugli stessi.

La mattinata si è aperta con la discussione del caso formulato dallo studio Milalegal – la possibile contraffazione di un bel format, “Quando Mamma non c’è”, già realizzato e andato in onda – in cui il Prof. Vincenzo Franceschelli e gli Avvocati Elisabetta Mina e Mariangela Liuzzi di Milalegal si sono posti l’obiettivo di proporre alla platea la difficoltà di tutelare il format in mancanza in Italia di previsioni che lo regolino e in particolare la definizione di che cosa sia un format e quali ne siano gli elementi essenziali.

Con il supporto di un esperto, Axel Fiacco, il collegio, presieduto dal dott. Mario Barbuto, ha affermato che il format è tutelato a patto che sussistono i requisiti della novità, dell’originalità e di un’adeguata forma espressiva, precisando tuttavia che per stabilire se vi sia violazione o meno del diritto di autore è indispensabile accertare se l'opera che si assume illecita riprenda le caratteristiche essenziali del format depositato. Quindi bene alla concorrenza, se non si limita a differenziarsi, ma riesce a creare format a loro volta originali e creativi, anche se “somigliano” a format di altri.

In attesa della decisione, Javier Palomo di Viacom e Bart Jan Gorissen di FreeMantleMedia hanno raccontato l’esperienza a livello europeo e internazionale, dove la tutela del format incontri le stesse difficoltà evidenziate per l’Italia per mancanza di norme e di definizione e di come i produttori e i distributori internazionali di format affrontano l’incertezza nell’oggetto della protezione ricorrendo ai rapporti contrattuali, al deposito del format dove possibile e alla restituzione ai mittenti in busta ancora chiusa dei format non sollecitati mandati in visione, per non incorrere contestazioni di plagio.

Nel pomeriggio un tavolo di esperti presieduto dal prof. Alberto Gambino dell’Università Europea di Roma, l’avv. Paolo Marzano del Comitato Consultivo permanente sul diritto di autore l’avv. Stefano Longhini di R.T.I., l’avv. Dario Morelli di FreeMantleMedia, hanno dibattuto dell’opportunità e le modalità con le quali procedere a una codificazione della protezione del format e del codice auto-disciplinare del quale i rappresentanti degli stakeholders dell’industria stanno attualmente discutendo a Roma e che potrebbe già essere terminato con l’estate 2017. Allo studio anche un comitato di esperti che abbia, tra le sue funzioni, quella di rilasciare pareri preventivi sui format.

foto_di_gruppo_ok.png

 

Download programma pdf